Test Clinici sulla Garcinia Cambogia

Test Clinici Sulla Garcinia Cambogia

Se mi chiedeste qual’è l’unico modo sano per perdere peso e, soprattutto, mantenerlo, vi risponderei che è adottare uno stile di vita sano. Ciò include mangiare pasti nutrienti ed fare esercizio quotidianamente.

Negli ultimi anni però, sembrano essere spuntate come funghi numerose pillole “miracolose” a base, ad esempio, di Bacca di Acai, estratto di tè verde o capsaicina.

L’ultimo integratore, solo in ordine temporale, ad essere balzato agli onori della cronaca come rimedio per la perdita di peso è la Garcinia Cambogia.

La Garcinia Cambogia è un piccolo frutto a forma di zucca. È anche conosciuto come Tamarindo  L’estratto del frutto è chiamato acido idrossicitrico, e da ciò sono realizzate le “pillole magiche”. Ma funzionano davvero?

Analizziamo le ricerche:

1) 1998 Studio pubblicato sul Journal of American Medical Association: dopo 12 settimane, in uno studio randomizzato su donne e uomini in sovrappeso, i ricercatori hanno concluso che la garcinia cambogia non ha prodotto una significativa perdita di peso o di grasso in misura superiore al placebo.

2) 2013 Recensione su Journal Complementary Theories in Medicine: ricercatori hanno valutato gli  studi clinici che usavano estratti vegetali come potenziale trattamento per l’obesità e hanno scoperto  che la prova non è stata convincente nella maggior parte dei casi. Unica eccezione era una combinazione di garcinia cambogia presa con un’altra erba chiamata gymnema sylvestre, che ha mostrato un lieve aumento nei risultati della perdita del
peso. È un barlume di speranza, ma sicuramente, più ricerca deve essere fatta in materia.

3) 2005 lo studio sulla rivista Food and Chemical Toxicology: i ricercatori hanno testato una dose elevata di estratto di garcinia cambogia su ratti maschi obesi. La buona notizia? I ratti hanno perso peso! La cattiva notizia? Dosi estremamente elevate sembravano causare atrofia testicolare e tossicità.

Se si decide di procedere con l’assunzione di qualche estratto vegetale come la  Garcinia Cambogia, occorre procedere con cautela. Se si parla di qualsiasi prescrizione di farmaci, rivolgetevi al medico prima di aggiungere qualsiasi integratore a base di erbe. Ci possono essere interazioni pericolose. E come hanno notato i ricercatori nello studio del 2005 su ratti, ci possono essere gravi conseguenze per l’assunzione in grandi dosi.

Finché non avremo ulteriori ricerche cui attingere, non possiamo sapere che cosa è veramente sicuro.

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *